Messaggio del 16 Luglio 2022

CALL DI FOTOGRAFIA ANNULLATA

La call di fotografia è purtroppo annullata a causa dell’esiguo numero di partecipanti. L’associazione Laika sta provvedendo al rimborso delle quote di iscrizione. Chi ha pagato tramite paypal ha già ricevuto il rimborso, chi invece ha effettuato il pagamento tramite bonifico lo riceverà nei prossimi giorni. Ci scusiamo con i partecipanti per l’imprevisto.

Cordialmente, l’associazione Laika

La nostra Giuria

Lorenzo Zoppolato

Lorenzo Zoppolato (Udine 1990) inizia a lavorare come assistente fotografo a Milano durante gli studi universitari. Dopo la laurea entra in una multinazionale del settore pubblicitario, ma capisce presto di voler raccontare altri tipi di storie.
Fotografo professionista dal 2014, vince una borsa di studio alla NABA di Milano accedendo al master in “Photography and Visual Design” e negli anni seguenti ottiene i primi riconoscimenti. Nel 2015 viene premiato come International Black & White Photographer of the Year nella categoria “Emerging Talent”, nel 2017 si aggiudica la borsa di studio dell’Ernesto Bazan Scholarship Fund for Young Photographers, poi conquista il Gran Premio Portfolio Italia FIAF (2018), il premio per il miglior portfolio all’International Month of Photojournalism di Padova (2019) e lo Storytelling Award dell’Italian Street PhotoFestival (2020).
Con Le immagini di Morel ha vinto il Premio Portfolio “Werther Colonna” all’edizione 2020 del SI FEST.
Con emuse ha pubblicato nel 2020 il volume collettivo Suite n.5 e nel 2021 Le immagini di Morel.

Edoardo Agresti

Nato a Firenze, eredita dal padre la passione al viaggio e alla fotografia al punto da farne una professione. L’essere viaggiatore fin dall’età di 9 anni (ha al suo attivo oltre 130 spedizioni in altrettanti paesi) gli ha permesso di maturare una sensibilità particolare affinando la mente e il cuore in modo da riuscire a cogliere la realtà nella sua bellezza, profondità ed interiorità.
La sua fotografia è reportage, sia questo un viaggio, un matrimonio o un backstage di un evento. L’incontro con importanti fotografi internazionali, gli ha dato modo di confrontarsi e crescere nel modo di fotografare e nel relazionarsi con i soggetti. I consigli e gli insegnamenti di Steve McCurry sullo studio della luce sono stati veramente molto preziosi e hanno dato un’impronta indelebile nel suo modo di scattare. Da alcuni anni la sua fotografia sta subendo un nuovo cambiamento sotto l’influenza di nuovi fotografi quali Paolo Pellegrin, per il suo modo di raccontare storie, Ackerman e Sobol per la loro percezione della realtà.
Membro di importanti associazioni internazionali: Wedding PhotoJournalistic Association, Artistic Guild WPJA, tra le più importanti associazioni americane e inglesi che accolgono, dopo un attento screening, selezionati fotografi internazionali legati alla fotografia di matrimonio in stile reportagistico. Fondatore della Best of Wedding Photography. Membro di ANFM, Associazione Nazionale Fotografi di Matrimonio.

Michela Frontino

Giornalista pubblicista, curatrice di rubriche e approfondimenti sui giovani autori

Autrice e curatrice indipendente interessata alle relazioni tra archivio e fotografia documentaria, si è occupata della ricerca iconografica e della valorizzazione di numerosi fondi fotografici (tra cui: fondo Italo Zannier, Venezia; fondo ABMC, Altamura; fondo di Salvador Dalì, Fundaciòn Gala Salvador Dalì, Spagna; Fondo fotografico della Lega delle Cooperative, DISMEC, Alma Mater Bologna; Fototeca SABAP, Bari). Affascinata dai temi del paesaggio e del territorio, promuove e cura progetti fotografici, privilegiando l’ambito tematico del Sud Italia. È co-fondatrice del laboratorio Of(f) the archive_fotografia e beni culturali e redattrice della rivista IL FOTOGRAFO, Sprea editori, Milano. Il suo ultimo progetto di ricerca visiva (Diapora portrait_una lettura della diaspora eritrea nella fotografia vernacolare) è stato selezionato e presentato al convegno internazionale L’album fotografico, ICCD, MIBACT, Roma. Attualmente è impegnata nella direzione artistica di BiArch, Festival internazionale di architettura di Bari. Insegna Tecnica e teoria della comunicazione visiva presso l'IISS Santarella di Bari.

Benedetta Ristori

Benedetta Ristori (1988) è una fotografa freelance che risiede attualmente a Roma. Il suo lavoro è incentrato sulla tensione che esiste tra una forma, sia astratta che geometrica, e lo spazio che essa occupa. Oggetti quotidiani o paesaggi comuni apparentemente privi di significato, per l'artista sono simboli di connessione tra interiorità e materialità. Il mondo esterno viene affrontato e rappresentato attraverso atmosfere sospese, portando lo spettatore in un'esperienza senza spazio e senza tempo. Lavorando nella fotografia ritrattistica e documentaristica, la visione si concentra principalmente sulla sottrazione e sulla riduzione all’essenziale.
I suoi progetti sono stati utilizzati per illustrare articoli su magazine come VICE, Bloomberg Businessweek, Die Zeit, Forbes, Label Magazine, Document Journal, Vogue Italia. I suoi progetti personali sono esposti in varie mostre nazionali ed internazionali.

Tomas Maggioli

Tomas Maggioli, docente di sostegno e storia dell’arte, nasce in Romagna, dove tuttora risiede in un paese di provincia, Savignano sul Rubicone, divenuto celebre per lo storico fiume, attraversato, secondo Svetonio, da Giulio Cesare nel 49 a.C. La passione per l’arte le discipline umanistiche lo portano a conseguire la laurea in Conservazione dei Beni Culturali a Ravenna con tesi in Storia della Fotografia e degli audiovisivi. L’interesse per la Fotografia cresce e matura grazie alla frequentazione dell’Associazione Cultura e Immagine di Savignano, con la quale attualmente collabora nella veste di segretario e direttore artistico del SI Fest OFF, festival indipendente di fotografia e arti visive giunto alla decima edizione, punto di riferimento per artisti e fotografi emergenti provenienti da tutta Italia. Dal 2015 è membro del direttivo dell’Associazione Savignano Immagini, organizzatrice del SI FEST, Festival internazionale di Fotografia Contemporanea, tra i festival più importanti a livello nazionale.

Settimio Benedusi

Settimio Benedusi (Imperia, 22 maggio 1962) è un fotografo e giornalista italiano.
Nasce a Imperia e si trasferisce a Milano non ancora ventenne. Il suo primo servizio pagato è per Cioè.[2] Dal 1990 è fotografo professionista, giornalista, pubblicista e docente di fotografia nel capoluogo lombardo.

Per sette anni ha partecipato alle edizioni della rivista Sports Illustrated (nel novembre 2009 fotografa Catrinel Marlon per la copertina dell'edizione sudafricana[3]), poi importando la formula in Italia, contribuendo all'apertura di Sportweek Dreams (speciale dedicato ai costumi da bagno di SportWeek, il settimanale della Gazzetta dello Sport)[4], che ha realizzato per quattro anni. Collabora con il Corriere della Sera, per il quale cura anche il blog Photobackstage.
Nel 2016 la Galleria Leica di Milano ha esposto la sua mostra ES_SENZA, in cui, per celebrare l’anniversario della morte del padre, ha preso vecchie fotografie di famiglia e le ha modificate rimuovendolo.
Nel 2016 ha viaggiato da Milano a Imperia a piedi e senza soldi, barattando fotografie in cambio di cibo e alloggio, con l'obiettivo di capire se la fotografia abbia ancora un valore.